ITALIA: CONTINUA A CRESCERE la FIDUCIA di CITTADINI e IMPRESE

Dopo agosto, anche settembre vede gli Indici in crescita. Aziende reattive alle nuove opportunità di crescita.

Le imprese sono certamente protagoniste dello stato economico di un Paese: il fatto che l'indice di fiducia di quelle italiane stia sensibilmente crescendo, è segno chiaro ed inequivocabile che le nostre recenti azioni in campo economico stanno dando risultati positivi. Altro fatto certamente positivo è che, al contempo, continua a migliorare anche la fiducia da parte di consumatori.

Una fiducia che aumenta "non per caso"

Le riforme varate stanno funzionando. Le imprese stanno cogliendo le opportunità offerte dalle politiche del governo Renzi, proseguite dall'esecutivo Gentiloni, orientate a rilanciare l'economia italiana in un'ottica di crescita del Paese (contro i disfattismi e gli orientamenti verso la decrescita predicati da altri). Di certo, sta migliorando anche il contesto economico internazionale, ma i dati ci dicono che l'Italia sta partecipando alla ripresa in maniera attiva.

Attraverso Industria 4.0 e il decreto Sud, si stanno creando nuove opportunità  per aumentare l'occupazione con risvolti positivi per le famiglie e i cittadini italiani. Si sta anche aumentando la qualità del lavoro e si stanno rafforzando i dati in chiave strutturale, stimolando i fattori di qualità e di innovazione.

Dopo un agosto positivo, le buone conferme di settembre

Come già  scritto, ad agosto era sensibilmente cresciuta la fiducia dei consumatori e delle imprese italiane, ma dati ancor più positivi sono emersi in quest'ultimo mese.

La fiducia dei consumatori

Come si legge nel comunicato ISTAT del 27/09/2017, "a settembre 2017 l'indice del clima di fiducia dei consumatori aumenta in misura consistente, passando da 111,2 a 115,5", mentre il mese precedente, appunto, era già salito da 106,9 a 111,2 punti, fatto che conferma una progressione strutturale.

Nello stesso comunicato si legge che "tutte le componenti del clima di fiducia dei consumatori sono in aumento (...). Più in dettaglio, emerge un deciso aumento del saldo sia dei giudizi sia delle aspettative sulla situazione economica del Paese nonché un forte ridimensionamento delle aspettative sulla disoccupazione; il saldo relativo all'opportunità attuale all'acquisto di beni durevoli registra un marcato incremento. Infine, aumenta il numero degli interpellati che ritiene possibile risparmiare in futuro (orizzonte temporale: 12 mesi)".

La fiducia delle imprese

Sempre secondo ISTAT, "anche l'indice composito del clima di fiducia delle imprese sale da 107,1 a 108,0 confermando la dinamica positiva rilevata nei mesi precedenti" e di fatto riportandosi ai livelli del 2007, cioè prima che iniziasse la crisi.

In particolare, il clima di fiducia migliora nel settore manifatturiero, in quello delle costruzioni e nel commercio al dettaglio (i climi passano, rispettivamente, da 108,5 a 110,4, da 128,4 a 132,1 e da 105,3 a 108,8); nei servizi l'indice rimane invariato rispetto al mese precedente (a quota 107,0), che tuttavia era già aumentato ad agosto ed aveva già registrato un miglioramento sia delle aspettative sugli ordini sia dei giudizi sull'andamento degli affari.

Secondo ISTAT, analizzando "le componenti dei climi di fiducia si segnala che, nel comparto manifatturiero, l'aumento dell'indice è dovuto essenzialmente ad un deciso miglioramento dei giudizi sul livello degli ordini in presenza di una stabilità delle attese sulla produzione e di un lieve aumento del saldo relativo alle scorte di magazzino. Anche nel settore delle costruzioni - prosegue il comunicato - l'incremento dell'indice è trainato da un significativo miglioramento dei giudizi sugli ordini".

Pure nel commercio al dettaglio, secondo i rilievi dell'Istituto, "aumentano le aspettative sulle vendite future".

Noi andiamo avanti così

Ovviamente, prosegue il nostro impegno, sia in Parlamento che con il Governo, per rafforzare la "struttura" e la qualità  della nuova crescita italiana, affinché possa essere fonte di opportunità , di maggior benessere, di serenità per un numero sempre maggiore di cittadini italiani.

Share this article

Informazioni

Per qualsiasi informazione o richiesta, è possibile contattare la redazione, all'indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Marina per ricevere utili informazioni ed essere sempre aggiornato sulle sue attività.

Top
Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondimento…