SETTEMBRE: TEMPO di “BUONA SCUOLA… DIGITALE”

Molto positivi i recenti risultati. Proseguono i percorsi e gli investimenti del piano “Scuola digitale”

di Marina Berlinghieri

Con la fine dell’estate è arrivato il momento, per milioni di bambini e ragazzi, di tornare sui libri… o quasi, visto che ormai si può parlare appieno di “scuola digitale”. E’ un concetto che forse non è ancora entrato del tutto nella percezione comune, ma si tratta di un contesto ormai reale. Sono molti gli istituti ad aver adottato il registro elettronico, che ha soppiantato quello cartaceo; i tablet e altri dispositivi vengono sfogliati come i libri e la lavagna è divenuta interattiva e multimediale. Certo, in molti casi e in vari territori, servono ancora connessioni veloci, tanti investimenti ed un “salto mentale” per utilizzare al meglio le opportunità offerte dalle nuove tecnologie. Ma la scuola italiana, nel complesso, è pronta.

Il “Piano Nazionale Scuola Digitale” è un pilastro fondamentale della Riforma della Scuola per l’innovazione del sistema scolastico e per le opportunità dell’educazione digitale. Ad oggi sono già state avviate oltre il 70% delle azioni in programma, per complessivi 500 milioni investiti degli 1,1 miliardi di euro previsti.

Le recenti stime, fatte dall’Osservatorio Scuola Digitale, delineano un quadro molto incoraggiante, con il 97% degli edifici scolastici connesso alla rete e il 47% dei casi con una buona velocità; il 48% degli edifici è interamente cablato, il 75% dei laboratori e il 56% delle aule sono cablati e connessi. Per quanto concerne la didattica digitale, il 54% delle aule risulta adeguato (come strumentazione), il 50% delle scuole promuove l’utilizzo di strumenti digitali personali in classe (il cosiddetto BYOD, Bring Your Own Device) e il 30% ha un regolamento sul BYOD.

Numerose sono le competenze digitali negli istituti: il 74% delle scuole ha attivato percorsi di cittadinanza digitale, il 60% di pensiero computazionale o robotica, il 59% di creatività digitale, il 16% di economia e imprenditorialità. Sono 568.033 le utenze attivate per la Carta del Docente, lo strumento che consente di utilizzare online i 500 euro per l’aggiornamento professionale, oltre 35.000 esercenti registrati, oltre 200 i milioni spesi per l’acquisto di beni e servizi; 1 milione, invece, sono le attivazioni alla “Carta dello studente”. Oltre 1,6 milioni di ragazze e ragazzi sono stati introdotti ai concetti base dell’informatica grazie al progetto ‘Programma il Futuro’.

Le prossime tappe, già finanziate all’avvio dell’anno scolastico 2017-2018, prevedono vari investimenti: 140 milioni per laboratori professionalizzanti in chiave digitale; 2,5 milioni per ambienti innovativi nelle scuole di periferia contro la dispersione; 5,7 milioni per la manutenzione della strumentazione tecnologica nelle scuole del I ciclo; 15 milioni per portare il registro elettronico in tutte le classi del I ciclo.

Insomma, siamo ormai entrati nella “nuova era digitale”. La scuola, con le nuove riforme, sarà in grado di tenersi al passo coi tempi e di utilizzare al meglio le tecnologie che, se ben utilizzate divengono strumento dalle potenzialità straordinarie al servizio della formazione, dell’apprendimento e della cultura per le nuove generazioni, in sintonia con il mondo che cambia.

Da ultimo, lasciatemi sottolineare come questi provvedimenti rientrino in un’attenzione davvero forte che, in questa legislatura, abbiamo dedicato, come Governo e come maggioranza parlamentare, alla scuola, partendo dalla funzione così delicata e strategica che essa riveste per il futuro dei nostri ragazzi. Il dialogo tra politica e mondi della scuola è complesso, perché complesso e delicato è il mondo della formazione. Ma sono convinta che, attraverso un dialogo vero e un impegno forte e costruttivo, potremo insieme continuare un percorso per offrire agli insegnanti un sempre migliore contesto in cui possano realizzare al meglio la propria vocazione professionale e ancor più offrire ai ragazzi le migliori occasioni di crescita e di rafforzamento culturale e morale della propria Persona, utili ad affrontare la vita con serenità e pienezza.

Share this article

Informazioni

Per qualsiasi informazione o richiesta, è possibile contattare la redazione, all'indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Marina per ricevere utili informazioni ed essere sempre aggiornato sulle sue attività.

Top
Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondimento…