Io, Marina

Perché questo sito

Ciao. Sono Marina Berlinghieri e sono lieta che tu sia qui.

Sono membro della Camera dei Deputati, nel Parlamento Italiano.

Questo è il mio spazio internet. Ma è anche un po’ tuo, se ti interessa e se accetterai di usufruirne nei modi previsti. A me farà molto piacere.

Questo sito é uno spazio di informazione, di approfondimento e di condivisione.

In esso esprimo ciò che penso e do informazioni su ciò che faccio. Cerco inoltre di offrire notizie utili. Ma posso ospitare anche opinioni altrui, analisi, contributi: i tuoi o quelli di altre persone che hanno a cuore il “bene comune”.

Questo sito è pensato e aggiornato costantemente affinché possa essere strumento utile all’impegno di chi vuol migliorare la nostra comunità.

Chi sono

Oggi, ovviamente e doverosamente, dedico quasi tutto il mio tempo nello svolgere, il meglio possibile, l’impegno parlamentare, che vivo come un servizio, come un modo estremamente interessante ma temporaneo di fare cose utili. Ad esso associo l’altra priorità: l’attenzione verso la mia famiglia, a partire dai miei due figli.

Qui voglio brevemente raccontarti anche ciò che sono stata e che sarò aldilà di questa “bella fase parlamentare” della mia vita. Ma ti invito a scorrere la sezione “Cosa faccio in parlamento” e le altre parti del sito in cui racconto ciò che faccio come Deputata.

Ho studiato presso il Liceo Classico "Decio Celeri" di Lovere e mi sono laureata all’Università Cattolica di Brescia.

Sono un’insegnante (temporaneamente in aspettativa perché, appunto, membro del Parlamento). Ho sempre partecipato all’attività scolastica anche con incarichi organizzativi e gestionali, quali ad esempio il primo progetto Comenius di scambio culturale nell’Unione Europea, nell’anno 1997.

Sono stata Presidente e coordinatrice delle attività della Scuola Bottega di Pisogne dal 1990 al 1997. Sono stata Presidente del settore giovani di Azione Cattolica e membro dell’associazione "Vittorio Bachelet" dal 1989 al 1991.

Ho collaborato con il circolo Legambiente del Sebino e con Slow Food. Sono membro dell’associazione nazionale "Le democratiche" e del direttivo dell’associazione “Città dell’uomo” di Brescia.

Sono stata tra i fondatori del Partito democratico a Brescia, membro della segreteria regionale del PD e ora faccio parte dell’Assemblea Nazionale del mio partito.

Dal 2009 al 2014 sono stata Consigliera comunale a Pisogne e Assessore alla Cultura e al Turismo.

Ci tengo a raccontarti questo perché, dato il mio impegno pubblico, è giusto che si sappia chi sono e anche quali sono il “mio” lavoro e il mio percorso di vita: la Politica é per me un impegno straordinario, ma la mia vita non dipende da esso. Questo mi consente di affrontarlo con grande serenità e libertà nel pensiero, nelle scelte, nell’azione.

Dove vivo

Vivo nella “terra bresciana”, ricca di storia, di esperienza, di economia, di natura.. e di sguardi verso il futuro. Come altri in Italia, è un territorio pieno di Persone che hanno idee, coraggio, voglia di creare e di fare. Il mio impegno mi porta a frequentarlo e attraversarlo tutto.

Più in particolare, poi, abito a Pisogne, località che “congiunge” il Lago d’Iseo alla Valle Camonica. La mia vita si snoda tra Brescia, Milano, Roma e mi conduce spesso in varie città europee, o talvolta anche fuori dal continente.

In tutti questi luoghi ho l’opportunità di fare cose che ritengo utili e anche di raccogliere stimoli e consapevolezze che arricchiscono il mio impegno. Ma ogni settimana, quando ritorno nella mia provincia e mi trovo a percorrere la Valle Camonica, la Val Sabbia, la Val trompia, il Sebino, la Franciacorta, le Terre del Garda, la Bassa Bresciana… ogni volta vengo avvolta dall’energia, dalla forza, dall’intelligenza, dalla storia, dalle potenzialità di queste terre, straordinarie e operose. Ogni volta ho il grande privilegio di incontrare tante persone che, nella testa e nel cuore, hanno idee, valori, desideri, intuizioni che sono un patrimonio straordinario e utile a migliorare la nostra comunità. E che mi fanno l’immenso regalo di condividerlo anche con me, di coniugarlo in un lavoro che, in differenti ruoli, dobbiamo e possiamo fare insieme.

Il “senso” del mio impegno

Il motivo del mio impegno è quello di “fare la mia parte”, insieme a tutti coloro che accettano di fare la propria per migliorare la società in cui viviamo. Talvolta sembra retorica e invece è un obiettivo possibile e fondamentale.

La priorità di questo impegno è accrescere e rendere sempre più “accessibile”, a ciascuno di noi, ciò che può garantire salute, serenità, benessere; ciò che può garantire a ciascuno la libertà di poter realizzare al meglio sé stesso, insieme alle persone care, nel rispetto degli altri.

Tutto questo non è né facile, né immediato. Oggi, spesso, non viene nemmeno garantito a tutti. Ma è un obiettivo che rende grande il senso dell’impegno nel sociale, nella politica, nelle istituzioni.

Cosa faccio in Parlamento

In molte parti di questo sito voglio render conto di ciò che faccio, dettagliatamente, nella mia attività di Deputata. Potrai scoprirlo leggendo, appunto i vari articoli pubblicati.

Qui di seguito ti illustro invece le “coordinate” del mio ruolo.

Eletta in Parlamento nel 2013, sono Capogruppo per il Partito Democratico nella Commissione “Politiche dell’Unione Europea”.

Faccio parte della Giunta per le Elezioni (prima di diventare Capogruppo, ho fatto parte anche della Commissione “Affari Esteri”).

Il lavoro della mia Commissione ha il principale scopo di consentire all’Italia di concorrere al meglio alle scelte dell’Europa, di valorizzare e tutelare le esperienze e gli interessi italiani, di aiutare il nostro Paese a recepire positivamente le Direttive Europee e a saper cogliere la forza e i vantaggi che derivano dal far parte della Comunità Europea. Questi ultimi (i vantaggi) Ti assicuro che sono tanti, ma dipendono anche dalla nostra partecipazione, dalla nostra autorevolezza, dall’effettivo impegno sviluppato in tal senso dall’Italia.

Ogni settimana siamo chiamati, con l’ausilio di strumenti e competenze tecniche che giungono da più parti, ad approfondire svariati temi, negli ambiti economici e produttivi, in quelli sociali, dell’istruzione, della cultura, delle politiche internazionali. E’ un lavoro bello, interessante, ma anche molto delicato, che mette l’Italia in contatto con l’Europa e con il Mondo. E soprattutto, che valorizza e tutela l’Italia come straordinario insieme di Genti e di Territori.

La mia esperienza parlamentare é anche caratterizzata, in questa legislatura che per me è la prima, dall’impegno nel concorrere all’attuale fase di riorganizzazione e di profonda “riforma” del nostro Paese.

L’Italia è stata per troppo tempo inerte rispetto alla necessità di “tenere il passo” con i tempi che cambiano. L’efficienza delle istituzioni, la qualità dei servizi pubblici, un buon modo di legiferare, una politica alta e innovativa, sono il supporto necessario che va garantito alla comunità dei Cittadini, affinché essi possano vivere nelle condizioni migliori per svolgere il proprio lavoro, compiere i propri percorsi famigliari, realizzare i propri progetti imprenditoriali. L’attuale legislatura parlamentare è impegnata a rilanciare e a riportare tutte queste condizioni ad un livello complessivo che sia degno della grandezza del nostro Paese.

Informazioni

Per qualsiasi informazione o richiesta, è possibile contattare la redazione, all'indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Marina per ricevere utili informazioni ed essere sempre aggiornato sulle sue attività.

Top
Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondimento…