BILANCIO DI FINE LEGISLATURA

Si è appena conclusa la legislatura e in concomitanza il 2017, un periodo di grande fervore per quanto concerne il nostro Paese e l’Europa tutta, quindi è tempo di fare un bilancio e di guardare alle prospettive future.

 Una legislatura impegnativa, che si chiude con un bilancio positivo perché lasciamo il Paese meglio di come lo abbiamo trovato. Nel 2013 eravamo a rischio commissariamento, oggi il PIL cresce e l'economia, seppur a piccoli passi, da' segnali di ripresa. Una legislatura caratterizzata dall'ampliamento dei diritti, dal dopo di noi, dalle misure per il contrasto alla povertà e dalle leggi di bilancio che favoriscono la crescita dell'economia. A tutto questo si aggiunge la mia personale soddisfazione per il lavoro svolto come capogruppo PD nella commissione per le politiche europee. L'Italia era maglia nera in Europa per il numero di procedure di infrazione, adesso, grazie al nostro lavoro, ha ottenuto il riconoscimento di Paese con la miglior performance: le procedure aperte erano più di 200, oggi sono poco più di 60; un lavoro che ha portato ad un risparmio per le casse dello Stato di 2mld di euro. Pari a una manovra finanziaria. Abbiamo riconquistato credibilità in Europa, grazie alla serietà del lavoro di Parlamento e Governo. Soddisfazione a cui si aggiunge quella di aver portato avanti personalmente provvedimenti utili al territorio bresciano. Tra i tanti:

- la legge europea 2017, di cui sono stata relatrice, contiene la riforma degli oneri di sistema per le industrie energivore, che consente alle imprese di essere più competitive sul mercato e che interessa più di 300 PMI bresciane. (leggi l’articolo cliccando qui)

- un emendamento nella legge di bilancio 2017 che definisce il perimetro della direttiva Bolkestein e la sua non applicabilità alle terme che hanno come attività prevalente l'erogazione dei servizi sanitari (come ad esempio Boario e Sirmione). (leggi l’articolo cliccando qui)

- l'emendamento nella legge di stabilità del 2015 che inserisce Monteisola nella rete delle isole minori e che le consente di accedere al fondo per progetti di sostenibilità ambientale, di rilancio dell'economia e dei servizi. (leggi l’articolo cliccando qui)

-la ristrutturazione del Teatro Parrocchiale di Pisogne al Bando Bellezza@Italia selezionato tra le opere che verranno finanziate da parte del Governo, per un importo di 1.140.100 euro. (leggi l’articolo cliccando qui)

Molto e' stato fatto, molto rimane da fare; Per esempio sul fronte dell'attenzione agli ultimi e ai più deboli per i quali è' fondamentale trovare forme sempre maggiori di inclusione sociale, così come è importante continuare a riflettere sulle modalità attraverso le quali il sistema Paese può essere più efficiente e più semplice. Le sfide dell'oggi sono difficili ed entusiasmanti; con il lavoro svolto pensiamo di aver portato un contributo importante, per far si che l'Italia possa giocare un ruolo da protagonista nella costruzione di un futuro sempre più democratico e a misura di persona.

 

Share this article

Informazioni

Per qualsiasi informazione o richiesta, è possibile contattare la redazione, all'indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Marina per ricevere utili informazioni ed essere sempre aggiornato sulle sue attività.

Top
Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondimento…