Pressione ambientale diventi legge

Lo chiede il Pd in una mozione che verrà trattata in Consiglio Regionale. Al centro, ancora una discarica di Montichiari.

"Il Pd ha sempre presidiato i temi dell'ambiente, in particolare delle discariche e delle cave trasformate in discarica. E da anni seguiamo da vicino il caso Montichiari, così come tutte le altre criticità bresciane e lombarde in generale, sotto tutti i suoi aspetti", ha risposto senza tentennamenti il consigliere Gian Antonio Girelli a chi accusava il Partito democratico di non essere sulle partite ambientali, in particolare sulla vicenda della bocciatura, da parte del Tar, del fattore di pressione per le discariche, che rischia di far ripartire l'iter di una discarica a Montichiari.

"La sentenza del Tar lombardo accoglie il ricorso della Società Edilquattro srl contro la Regione Lombardia e la Provincia di Brescia - scrive ora Girelli in una mozione che verrà trattata nel prossimo consiglio regionale. Sentenza che assume come illegittima la previsione, nell'ambito del Programma regionale di gestione dei rifiuti, dell'istituzione e della regolamentazione del fattore di pressione per le discariche".
Ma "l'istituzione e la regolamentazione del fattore si sono resi necessari come linea guida per una corretta e sostenibile pianificazione di settore, rispettosa dell'ambiente e della salute dei cittadini - continua la mozione-. In particolare, il fattore di pressione per le discariche si è reso indispensabile per alcuni territori regionali che vedono una pericolosa concentrazione di impianti e opere con pesanti impatti ambientali, sinergie e rischi di accumulo di possibili inquinamenti".
Ecco perché la mozione impegna la Giunta "a difendere in ogni sede l'istituzione e la regolamentazione, come atto di corretta e sostenibile pianificazione, del fattore di pressione delle discariche e ad attivarsi presso il Ministero dell'Ambiente al fine di prevedere il fattore di pressione delle discariche nella normativa nazionale nel settore della pianificazione e gestione dei rifiuti".

Share this article

Informazioni

Per qualsiasi informazione o richiesta, è possibile contattare la redazione, all'indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Marina per ricevere utili informazioni ed essere sempre aggiornato sulle sue attività.

Top
Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Approfondimento…